• YogaeLavoro.com

Quanto mi fa bene camminare? Le prime 8 domande che ci vengono in mente!

Aggiornato il: giu 18




1. Quali sono i benefici del camminare?

Camminare è una forma di esercizio aerobico che aiuta a bruciare calorie, migliora la circolazione sanguigna, linfatica ed energetica dell’organismo. Se per qualsiasi ragione si è fuori esercizio, è sempre meglio iniziare a camminare a passo lento per una decina di minuti e poi aumentare tempo e ritmo del passo gradatamente giorno dopo giorno.


2. Camminare troppo fa male?

Sì. Sarebbe meglio dedicare all’esercizio aerobico della camminata veloce, non più di 1-2 ore al giorno. Camminare per più di 2 ore può sollecitare troppo le articolazioni di ginocchia e caviglie e muscoli e tendini delle gambe e potrebbe richiedere un dispendio elevato di energia.


3. È meglio camminare o correre?

Entrambe le attività presentano grandi benefici per la salute fisica e mentale. Scegliere l’una o l’altra è piuttosto una questione di preferenza di intensità di lavoro aerobico oltre che di stato iniziale di salute e di obiettivo da raggiungere.

La camminata è un esercizio aerobico ad intensità medio-bassa che aiuta a perdere peso, a migliorare la salute del cuore e ad aumentare la capacità polmonare gradualmente e in totale armonia con il resto del corpo. Il rischio di infortuni durante la camminata è quasi inesistente soprattutto se si scelgono terreni uniformi e ritmi adeguati al proprio stato di salute.

La corsa, invece, è un esercizio aerobico di intensità medio-alta che pur apportando i medesimi benefici della camminata, presenta qualche rischio in più per le articolazioni, a causa dell’impatto più deciso con il suolo, e per gli apparati cardiovascolare, polmonare e muscolo tendineo, per la maggiore sollecitazione dovuta alla più elevata intensità del lavoro aerobico. Vero è che fa bruciare più calorie a causa della maggiore intensità del lavoro.


4. Quanto devo camminare per essere sicuro di aver fatto un ottimo esercizio fisico?

Secondo uno slogan dell’Organizzazione mondiale della sanità di qualche anno fa, per stare bene dobbiamo porci l’obiettivo di 10.000 passi al giorno per un totale diluito nella giornata di circa 7 chilometri. Volendo, possiamo camminare per 1 ora al giorno a una velocità di circa 7 km/ora, in un’unica sessione o due di mezz’ora.


5. Posso tornare in forma camminando?

Se per tornare in forma si intende semplicemente perdere peso e centimetri, sarebbe ideale abbinare alla camminata un ulteriore allenamento aerobico e di tonificazione mirato. La sola camminata tuttavia aiuta alla rimessa in forma generale dell’organismo bruciando calorie, tonificando i muscoli e migliorando l’umore, bilanciando gli ormoni dello stress prodotti nell’arco della giornata. Se l’obiettivo è di 10.000 passi al giorno, anche solo 5.000 fanno la differenza per riprendere o mantenere il proprio benessere fisico e mentale.


6. Cosa mi serve per iniziare a camminare?

A parte la volontà di farlo, serve solo fare il primo passo.

Se non ti senti allenato, è bene iniziare gradualmente con una camminata di 10 minuti ogni giorno. Aumenta progressivamente la durata a 30 minuti al giorno. Man mano che ti senti più a tuo agio aumenta il tempo e anche il ritmo della camminata per un massimo di 1-2 ore al giorno. Alla fine della camminata, fai sempre un po’ di stretching per i muscoli di gambe e polpacci tenendo ogni posizione di allungamento per almeno 20 secondi per defaticare i muscoli che sono stati attivati.


7. Cosa mi serve per camminare sistematicamente?

Se vuoi iniziare a camminare in modo regolare come un vero e proprio allenamento, con obiettivi specifici e su terreni diversi, indipendentemente dal tempo, ecco una lista di cose che potresti trovare utili:

· Motivazione – Assolutamente necessaria (vedi sotto ultima domanda come aumentare la propria motivazione a camminare)


· Scarpe sportive da camminata. Comode, resistenti e magari anche belle a vedersi. Ad esempio a noi piacciono queste:













- Protezione solare sul viso, anche nei giorni nuvolosi












· Abbigliamento comodo e adatto alla stagione


· Una bottiglia di acqua ... magari in un porta bottiglia con manico che funge anche da marsupio come quello qui sotto a destra ed eventualmente una barretta energetica per percorsi prolungati :-).












· Marsupio da corsa per avere le mani libere











8. Come posso aumentare la voglia di camminare e farlo diventare naturale?

· Organizzati con un amico che ama stare all’aria aperta.

· Se hai un cane, mostragli il guinzaglio e verifica se può essere il tuo amico ideale per camminare.

· Inizia a usare meno la macchina o i mezzi pubblici e raggiungi a piedi i posti dove devi andare, se possibile ovviamente!

· Pensa a quanti soldi puoi risparmiare camminando.

· Usa un’Applicazione che ti indichi i percorsi migliori e ti dia anche informazioni sul battito cardiaco, il numero di calorie bruciate, i passi effettuati e così via.

· Cambia spesso i percorsi per non entrare nella routine.

· Unisciti a un gruppo di breathwalk come il nostro ☺.


Conclusioni

Camminare è un esercizio aerobico naturale con enormi benefici per la salute. Se non ti muovi da molto tempo, inizia con una camminata lenta una o più volte al giorno e punta a raggiungere i 10.000 passi al giorno. Non dimenticare di fare qualche esercizio di riscaldamento prima di iniziare e qualche esercizio di defaticamento e allungamento alla fine per evitare danni muscolari. In caso di problemi ortopedici o di salute è sempre bene consultare il proprio medico prima di iniziare a fissare gli obiettivi per la camminata.


Ti vengono in mente altre domande? Quali?

Fonti:

https://www.stylecraze.com/articles/best-benefits-of-walking/

https://www.healthline.com/health/benefits-of-walking

https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/cardiologia/camminare-basta-mezzora-al-giorno

87 visualizzazioni

©2019 di Yoga e Lavoro. Creato con Wix.com