• YogaeLavoro.com

Voglia di mare per la mia produttività

Aggiornato il: ago 20

Quando i miei pensieri sono ansiosi, inquieti e cattivi, vado in riva al mare, e il mare li annega e li manda via con i suoi grandi suoni larghi, li purifica con il suo rumore, e impone un ritmo su tutto ciò che in me è disorientato e confuso.

(Rainer Maria Rilke)



Mi piace questa frase del poeta tedesco perché mi ci ritrovo, e cercherò di spiegarvi perché.

In generale abbiamo capito tutti durante il lockdown, se non ci fosse stato abbastanza chiaro prima, quanto la natura e i suoi effetti ci siano mancati per i benefici che ci dona. E quanta invidia provavamo per chi aveva la fortuna di avere un giardino, una casa con del verde. Io ho riversato tutta la mancanza di natura verso le mie piantine sul balcone che mai sono state così floride con tutta l’attenzione che hanno avuto!


Che sia il verde quindi o il blu, i colori della natura, i profumi, i suoni, la potenza, la maestosità hanno degli effetti positivi sul nostro stato d’animo. La città e il traffico lo associamo allo stress, il blu del cielo e del mare e il rumore delle onde lo associamo sicuramente al relax.


Ognuno ha i sui gusti ovviamente, come in tutto: c’è chi ama la montagna, chi la campagna e chi il mare.


Amo tutti i contesti naturali ma il mare in particolare. Non tanto la vacanza con ombrelloni, sabbia volante e bimbi che urlano ovviamente :-)

Leggendo qualcosa per scrivere questo post ho constatato che dal punto di vista dei benefici fisici ci sono pareri contrastanti, nel senso che per avere davvero una quantità sufficiente di vitamina D dall’esposizione solare, o per respirare abbastanza iodio non bastano le poche ore che passiamo in spiaggia d’estate. Ma anche di tesi scientifiche vere o non vere ne ho abbastanza in questo periodo di Coronavirus e non essendo esperta in merito passo alla parte dove invece tutti sono d’accordo.


Dal punto di vista dello star bene emotivamente tutti dicono la stessa cosa: guardare il mare ci fa bene. Per la presenza del blu che tra cielo e acqua è il colore dominante e che è sempre riportato come un colore che ci dona calma, per il suono delle onde, per l’acqua un altro elemento che conosciamo benissimo fin da prima di nascere. Chi non si diverte a giocare con l’acqua? A far finta di cacciare le onde che vinceranno sempre?

Il rumore incessante delle onde a riva a me sembra la ripetizione di un mantra ed è una forma di meditazione semplicissima che tutti possiamo fare ovvero spostare la nostra attenzione su un qualcosa di esterno ai nostri pensieri che rimarranno sempre di sottofondo ma saranno meno dominanti. Quindi tutti sappiamo meditare!


Non a caso le varie applicazioni ormai molto diffuse che aiutano a stare calmi o a prendere sonno utilizzano vari rumori naturali tra cui il farsi cullare dalle onde.


L’ascolto delle onde a me fa bene e forse è la cosa che più mi piace insieme agli odori che sento in spiaggia poiché l’udito e l’olfatto sono i miei sensi più sviluppati quindi qualcosa di positivo che li sollecita ha un effetto a lungo termine, molto ma molto piacevole.


Un altro beneficio che mi procura stare ad osservare il mare è la risoluzione di qualche dubbio lavorativo, di una decisione personale difficile da prendere. Anche qui è la natura che ci aiuta. Di certo, stare davanti ad uno schermo senza idee non serve molto. Uscire, cambiare contesto, camminare, come ne abbiamo parlato nel nostro articolo precedente, immergersi nella natura ci può invece rendere creativi, produttivi e decisionali.


Tre cose porto sempre con me:


1) un libro e questa breve ricerca mi ha portato a leggere un libro che spiega il legame nascosto tra l’acqua e la nostra mente. Non potevo non considerarlo!



2) Una protezione solare. E questo è un consiglio pratico che non mi stancherò mai di dare: usate la protezione solare! Ce ne sono di moltissimi tipi ormai in commercio, a schermo chimico o fisico, ma quella migliore è quella che utilizzate. Nel senso che ognuno di noi ha la propria preferenza di marca, di metodologia di produzione ma l’importante è usarla, sempre e spesso.


3) E naturalmente gli occhiali da sole che ormai sono indossati in città anche in ambienti chiusi, volete non usarli al mare?

Ecco un modello classico senza tempo, che sta bene a tutti:


E con il codice YOGA avrai uno sconto di 3,00 euro su un acquisto minimo di 25,00 euro (offerta valida fino al 31/12/2020). Guarda tutte le offerte qui.




Fonti:

https://www.lettoquotidiano.it/guardare-il-mare-aiuta-cervello-scienza-motivo/51592/

https://travel.fanpage.it/5-studi-che-spiegano-perche-il-mare-ci-rende-felici/

https://oggiscienza.it/2018/08/06/benefici-del-mare/


Foto in copertina di Adriana Calvo, disponibile su Pexels.

27 visualizzazioni

©2019 di Yoga e Lavoro. Creato con Wix.com